Sai che ti spalmi petrolio?

Sai che ti spalmi petrolio?

Ecco perché DEVI sapere come scegliere la tua crema, anche se nessuno si è mai preso la briga di spiegartelo!

INCI. Questo sconosciuto.

Inci: international nomenclature of cosmetic ingredients.

In parole povere è la lista di ciò che trovi nella crema, in ordine decrescente.

Qualche mese fa, tornando da un corso che mi aveva messo la pulce nell’orecchio, mi sono fermata in una nota catena di profumerie perché volevo vedere l’inci di una crema che costa all’incirca € 400,00.

Sbalordita noto che uno dei primi ingredienti e’ PARAFFINUM LIQUIDUM!

PARAFFINUM LIQUIDUM: deriva dal petrolio per distillazione e raffinazione.
Proprietà: emolliente, filmogeno, occlusivo, comedogenico (ti fa venire i
punti neri per intenderci).
Una crema può contenere paraffina fino al 99% !

Ad un tratto mi si avvicina la commessa della profumeria e mi chiede:
“Buongiorno, come posso aiutarla?”
Io:” la ringrazio, stavo solo leggendo l’inci della crema”

Io vedo che lei mi guarda come se le avessi detto una parolaccia, ma ho imparato che a volte è meglio non farsi troppe domande!

Si avvicina la mia collega e mi dice:
“ahahahah Barbaraaaaa, non posso crederci! Sai cosa ha bofonchiato la commessa mentre si allontanava? Ha detto:
“Ma che cavolo è sto inci?”

Di sicuro c’è poco da ridere se la commessa di una profumeria non sa cos’è l’inci!

Però mi ha fatto riflettere: non conoscendo nemmeno il significato di INCI, come può consigliare una crema e motivarne la scelta?

Già non è così semplice individuare le vere necessità.

Io ad esempio se non vedo la pelle struccata, sotto la lampada, se non la tocco, faccio fatica a consigliare il cosmetico adatto….

Figuriamoci se fossi dietro un bancone, vedendo la persona in piedi, magari col mezzo chilo di fondotinta sul viso, e con la luce al neon! (E, aggiungo, senza conoscere neppure le basi fondamentali!)

Potrei dare il consiglio dell’anno!!!

Tornando a noi, quello che voglio dirti è di essere indipendente, almeno un minimo.
E la base può essere di evitare creme che contengono paraffina, tanto per iniziare.

Poi c’è tanto, tantissimo altro da sapere.
Questo è davvero il minimo dei minimi! Ma è sempre meglio che continuare a spalmarsi plastica in faccia!

Evita di farti prendere in giro anche da pubblicità ingannevoli, che io davvero mi chiedo come possano essere messe in onda!

I forum sono pieni di commenti contro alcuni tipi di “cosmetici”,  due su tutti il pubblicizzatissimo olio per le smagliature, il cui nome evoca caratteristiche biologiche ma che di bio non ha proprio nulla, e l’olio dedicato ai bambini.

Facile intuire che in pole position nell’inci troviamo……tadadadaaaaaa…..lei, l’insostituibile, L’impareggiabile (rullo di tamburi)…..PARAFFINUM LIQUIDUM!

Si evince che, come dicevo, l’olio per le smagliature di “bio” ha solo il nome e di sconfiggerle non se ne parla proprio.
Invece, l’olio dedicato a quei poveri bambini, di idratante ha solo una lontana e vana speranza….

Guarda, basta che fai la prova.

Acquista un buon prodotto, (io ti consiglio di comprare sempre dove c’è un minimo di consulenza e conoscenza) e poi uno di questi due olii.
Per un mese applica la crema “buona” su una gamba e l’olio alla paraffina sull’altra.

Non fermarti alla sensazione momentanea.

L’effetto ‘coprente’ e scivoloso della paraffina ti illude di essere idratata, ma non dona niente alla pelle, non la nutre. La ricopre e basta, con l’unico effetto emolliente.

Poi fammi sapere il risultato.
Anche se io lo conosco già….

La morale è:
qualsiasi cosa tu decida di fare va bene se lo ritieni giusto, ma devi essere CONSAPEVOLE!
E ovviamente vale per la crema e per ogni ambito della vita.
A te la scelta ora!